Viterbo: cosa vedere di bello

La città di Viterbo è molto popolare per la sua storia che l’ha vista nel Medioevo residenza dei papi.

La maggior parte dei monumenti di Viterbo meritano sicuramente una visita, poiché furono costruiti proprio in questa epoca d’oro.

Le principali attrazioni turistiche della città

 

Una volta arrivati a Viterbo oltre alle chiese sparse per la città, le attrattive si concentrano principalmente attorno a due piazze: Piazza del Plebiscito il centro storico e Piazza San Lorenzo la zona religiosa.

Le due piazze non sono distanti, ed è facile esplorarle a piedi come tutto il centro di Viterbo.

 

Il Palazzo dei Papi

 

Situato nell’incantevole Piazza San Lorenzo, il Palazzo dei Papi o Palazzo Papale è un rimarcabile richiamo all’antica importanza di questa città.

Costruito tra il 1255 e il 1267 per ospitare i Papi che avevano cercato rifugio a Viterbo, la sua caratteristica più sorprendente è un’elegante loggia a sette archi.

Il piccolo cortile dietro questi archi ad incastro è anche molto carino, con una fontana ornata di leoni e con vista verso le mura della città.

La maggior parte del palazzo non è aperta al pubblico, anche se la loggia è solitamente visitabile al mattino (tranne il giovedì).

È possibile inoltre viedere la sala delle elezioni papali (Salone o Aula del Conclave), e su richiesta il Museo del Colle del Duomo.

 

La Cattedrale di San Lorenzo

 

La cattedrale di Viterbo è dedicata a uno dei due santi protettori della città San Lorenzo (l’altra è Santa Rosa).

Il campanile mostra delle evidenti influenze toscane ed umbre con alcune tipiche finiture a strisce.

I punti salienti della struttura includono un bel pavimento di piastrelle, un fontanile del XV secolo e alcuni frammenti di affreschi trecenteschi (nella prima cappella a destra).

Accanto è ubicato invece il piccolo Museo del Colle del Duomo che espone le reliquie e i tesori della cattedrale tra cui vari dipinti e molti reliquiari.

Tra questi ultimi, vale la pena ammirarne uno del XVI secolo che si dice contenga il mento di San Giovanni Battista.

 

I Palazzi Comunali

 

I due edifici ossia il Palazzo dei Priori e quello del Podestà sono collegati tra loro, e dominano Piazza del Plebiscito.

Questi edifici sono stati il ​​centro per le autorità civiche della città per secoli, e possono essere visitati dal pubblico.

Attraverso l’arco decorato sulla piazza principale, si trova un piccolo cortile panoramico che contiene una fontana tra le più belle di Viterbo, un porticato e sarcofagi etruschi.

 

Il Museo Nazionale e la Rocca Albornoz

 

La Rocca Albornoz è una fortezza costruita nel XIV secolo per volere dell’omonimo cardinale spagnolo.

Oggi il sito è sede del Museo Nazionale che ospita reperti dell’architettura etrusca (con ricostruzioni) e statue della città romana di Ferento.

 

Il trasporto della macchina di Santa Rosa

 

La città di Viterbo ogni anno propone il trasporto della Macchina di Santa Rosa, ovvero un tradizionale evento che si svolge il 3 settembre in onore della Santa Patrona.

La Macchina è stata insignita e riconosciuta dall’Unesco come Patrimonio immateriale dell’Umanità.