Agevolazioni Eni Gas: tutto quello che bisogna sapere

Il Governo, sin dall’anno 2007 ha istituito uno speciale bonus per le famiglie bisognose e numerose. Ci riferiamo bonus gas 2018, ovvero alle agevolazioni Eni gas che le famiglie a basso reddito possono richiedere al proprio fornitore di energia.

 

Chi ha diritto alle agevolazioni Eni gas

Coloro che possono richiedere il bonus gas 2018 sono tutti i clienti domestici intestatari di un contratto di fornitura gas, per la sola abitazione di residenza, appartenenti:

  • ad un nucleo familiare con indicatore ISEE non superiore a 8.107,5 euro;
  • ad un nucleo familiare con più di 3 figli a carico e indicatore ISEE non superiore a 20.000 euro.

Chi possiede tali requisiti, può richiedere non solo le agevolazioni Eni gas ma anche per la fornitura elettrica.

 

Bonus Gas 2018: come funziona

Le agevolazioni Eni gas sono state introdotte al fine di sostenere economicamente il reddito delle famiglie più disagiate, garantendo loro un risparmio sulla spesa annuale di gas. Chi possiede i requisiti sopra citati, al fine di vedersi applicato lo sconto annuale in bolletta, dovrà presentare la domanda bonus sociale, recandosi presso i CAF e compilando gli appositi moduli. Successivamente, sarà compito del CAF inviare tutta la documentazione al Comune affinché possa essere gestita dallo SGAte, Sistema di Gestione delle Agevolazioni sulle Tariffe Energetiche. In un secondo momento, il sistema SGAte invierà al cliente che ha fatto richiesta del bonus, una lettera scritta comunicando la data di inizio e l’importo spettante, la scadenza delle agevolazioni Eni gas e i termini per rinnovare il bonus.

 

Importo e durata del Bonus Gas

Il valore del bonus gas è determinato ogni anno dall’ARERA al fine di consentire un risparmio del 15% circa sulla spesa media annua presunta per la fornitura di gas naturale. Il valore delle agevolazioni Eni gas è differenziato per:

  • tipologia di utilizzo del gas (solo cottura cibi e acqua calda; solo riscaldamento; oppure cottura cibi, acqua calda e riscaldamento insieme);
  • numero di persone residenti nella stessa abitazione;
  • zona climatica di residenza (in modo da tenere conto delle specifiche esigenze di riscaldamento delle diverse località).

Il bonus gas ha una durata di 12 mesi e può essere rinnovato con apposita richiesta presso il CAF.

Taggato sotto: